Lodo e Terzigno: spot elettorali

  Ludovico Martello
No votes yet.
Please wait...

Settimana dura per Silvio Berlusconi: urge, ancora una volta, ripulire le immagini del nostro Paese dai cumuli di … spazzatura … . Intanto prosegue senza tregua lo scontro con Gianfranco Fini sul lodo Alfano: reiterabile o non reiterabile è questo il problema? No! Questo è un falso problema. Infatti se sarà non reiterabile, come i finiani pretendono, risulterà ancora di più legge ad personam! E’ evidente che da reiterabile vale per la carica indipendentemente da chi la ricopre, viceversa: da non reiterabile sarà valido esclusivamente, qui ed ora, per l’attuale presidente del Consiglio e solamente per lui. E allora a chi giova questa querelle? Semplice: a Fini. Il presidente della Camera sta dimostrando ai parlamentari ed a tutto il Paese il proprio potere di veto. In altri termini: non si muove foglia che Fini non voglia. Evviva, finalmente ogni italiano, di destra e di sinistra, potrà esultare ed urlare << Abbiamo l’alternativa a Berlusconi! >>.

Bersani, Casini, Di Pietro sono serviti! Fini si offre alla nuova maggioranza silenziosa ( quel circa quaranta per cento che non vota più da almeno due tornate elettorale) come il punto di riferimento per ristabilire il funzionamento fisiologico del sistema politico nel rispetto della Carta costituzionale.

Post Scriptum:da Terzigno inizia la campagna elettorale.

Ludovico Martello