Autore: Ludovico Martello

Saggista. Si è laureato in Sociologia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Autore di numerosi saggi sul processo di Modernizzazione. E’ stato ricercatore a contratto presso la Luiss Guido Carli di Roma, ha insegnato Filosofia della politica, con contratto annuale, presso l’Università degli Studi del Sannio.
Cofondatore dei magazine web “PoliticaMagazine.info” e “PoliticaMagazine.it”

Il silenzio è la mia denuncia!

Il silenzio è la mia denuncia!

Il Disincanto, Ultimissime
Sono inutili le parole per contrastare la violenza dei vincitori. Sono inutili le parole per rifiutare il risentimento dei vinti. Sono inutili le parole per denunciare l' orrore della lotta per la sopravvivenza in questa catena alimentare. I sacerdoti si nutrono dei propri fedeli. I politici si nutrono dei propri seguaci. Gli intellettuali si nutrono delle proprie illusioni. I maestri si nutrono dei propri discepoli. Ludovico Martello
Il masso della stupidità umana

Il masso della stupidità umana

Attualità
E' quasi trascorso un quinto del XXI secolo. E' tempo di bilanci. Non si è verificata la catastrofica profezia dei Maya ma di cose prevedibili ne sono successe. Qui da noi, Berlusconi è ancora il leader politico della Destra. La Sinistra continua nella autodissoluzione delegittimando i propri leaders, soprattutto se sono Presidenti del Consiglio. Non mancano, però le novità: il Movimento 5 Stelle, guidato da David Casaleggio e Beppe Grillo, si prepara a governare il paese. Vedremo come funzionerà la webcrazia. All' estero non va meglio. Il Regno Unito ha deciso di uscire dalla Unione Europea. La Russia ha il suo Zar. La Turchia ha rifondato una sorte di sultanato. Gli Stati Uniti hanno eletto il solito presidente  sceriffo del villaggio globale che spara sui cattivi. La vera novità d
Elemosine senza diritti

Elemosine senza diritti

Il Disincanto
Il futuro del socialismo? L' umiliante elemosina del reddito di cittadinanza, l' inutile placebo della assistenza sanitaria pubblica. Ed, infine, un fazzoletto di terra  in una fossa comune. L' assenza di una lapida sancirà l'anonimato di una esistenza inutile.                  
La coscienza è fatta di neuroni

La coscienza è fatta di neuroni

Il Disincanto
La coscienza non  ha natura divina nè una spiegazione metafisica. La coscienza è esclusivamente una questione di neuroni. Più precisamente: essa è costituita da una ramificazione di tre neuroni che avvolge il cervello come una pianta rampicante! Dopo che la chimica ha dimostrato l' inesistenza del flogisto e la fisica  ha eliminato il concetto di etere, è tempo di cancellare la categoria dello spirito.            
Camus:L’etica della rivolta

Camus:L’etica della rivolta

Autori
I falò di Nietzsche Nietzsche, durante i suoi lunghi soggiorni a Genova, era solito inerpicarsi sulle colline intorno al golfo, poi, una volta stanco ed infreddolito, raccoglieva della legna, accendeva un falò e restava immobile a fissarne la danza delle fiamme.[1] Chissà, forse su quelle fiamme il filosofo bruciava uno dopo l’altro i  tragici e illusori tentativi di  trovare un residuo metafisico per colmare il vuoto lasciato dalla Morte di Dio. Le fiamme di quegli stessi falò hanno formato, con i loro bagliori mentre il buio del tramonto calava sulle terre di Occidente, la stella polare scelta da Albert Camus per orientare la propria navigazione intellettuale. << Ho pensato spesso a quei falò, e il loro bagliore – annota l’autore de L’Homme  révolté nei suoi Taccuini –  ha da
La vendetta dei rottamati

La vendetta dei rottamati

Attualità
Al grido di: “Rottamati di tutta Italia unitevi!”. Le Cariatidi della vecchia oligarchia partitica hanno dirottato i loro voti a favore del NO alla recente consultazione referendaria. Risultato: Renzi è stato sconfitto e costretto alle dimissioni mentre il M5S può rivendicare come propria l’affermazione del NO. Continuando di questo passo, l’effetto delle faide interne ai partiti - dal PD a Forza Italia – provocherà la vittoria del M5S alle prossime elezioni politiche. Sarà un bene o sarà un male per il Paese? Ai posteri l’ardua sentenza. Intanto abituiamoci ai volti sorridenti di Matteo Salvini e di Beppe Grillo. Forse saranno loro a governare questo Paese nei prossimi anni. Ludovico Martello
Doppio shock per i Radical Chic

Doppio shock per i Radical Chic

Attualità
Dopo la vittoria di Nigel Farage, con la scelta referendaria della Brexit, e l’elezione di Donald Trump, ecco arrivare puntuali le profezie di sventure dei radical scic. Cattomarxisti freudiani un po’ tardo hegeliani, i radical scic nostrani ritengono di conoscere dai loro salotti la giusta direzione della realizzazione dello Spirito della Storia verso il bene assoluto. Ed essi, ovviamene, se ne sono autoproclamati unici Artefici dell’ inevitabile Destino per l’intera umanità. Per cui: ogni volta che risultano sconfitti i loro progetti ad una qualunque consultazione elettorale, essi si preoccupano che la Storia stia procedendo contromano ed annunciano una nuova Apocalisse. Farage e Trump - tuonano i radical scic al mondo e ai “miserabili” elettori, colpevoli di non aver seguito l