Tag: campagna elettorale

L’eterna (dis)illusione della sinistra italiana

L’eterna (dis)illusione della sinistra italiana

Attualità
Che la storia del centrosinistra  non sia costellata di grandi successi è indubbio, ma quando l’unica vittoria in un magro palmarès si chiama “primarie” (con le dovute riserve), allora c’è qualcosa che non va. Tutte le analisi degli ultimi tempi si sono incentrate sul cosiddetto fenomeno Grillo. In realtà, dovrebbe essere indagato con il medesimo interesse un altro fenomeno, piuttosto paranormale: il fenomeno Pd. Diciamolo chiaramente, il centrosinistra si è suicidato per l’ennesima volta. Supponente, dopo il bagno di folla delle primarie credeva di avere la vittoria in pugno e ha smesso di correre, ammesso che prima corresse. Inspiegabilmente, ha nuovamente permesso che l’agenda della campagna elettorale fosse eterodiretta, dettata dai suoi due più agguerriti competitori, Grillo e Berlus
“Facite ammuina”

“Facite ammuina”

Attualità
Il particolare momento storico che sta vivendo la Chiesa, la novità di un Papa che rinuncia all’esercizio del Ministero Pietrino ha catturato l’attenzione di tutto il mondo cattolico e non, dei media, occupando grandi spazi nell’informazione pubblica, lanciando in fondo tutte le notizie riguardanti una fiacca campagna elettorale. Un passaggio importante nella storia della Chiesa, proprio mentre il popolo italiano si appresta a scegliere i membri del Parlamento nazionale, per rinnovare entrambe le Camere, in un trambusto generale di promesse elettorali lanciate sul momento, per polarizzare un maggior numero di consensi. E così sono passati vent’anni, o quasi, da quando furono proclamate per la prima volta queste promesse, e ancora tali sono rimaste. Nel frattempo la nave italiana è stata
La difficile scelta dell’ elettorato Italiano

La difficile scelta dell’ elettorato Italiano

Attualità
Siamo decisamente delusi e sconcertati. È la solita campagna elettorale: Berlusconi attacca Monti e Bersani; questi attacca i primi; il premier, da tecnico qual’era, è sceso, o salito, dipende dai punti di vista, in politica e ribatte, mentre continuano a diffondersi altri scandali legati all’uso improprio delle risorse pubbliche da parte di uomini politici appartenenti agli alti livelli istituzionali. È il già visto film del ‘tutti contro tutti e nessuno per l’Italia’, per i giovani, per il lavoro, per il sacrificio verso l’amor patria. Tutti in gara per ottenere privilegi e vitalizi. Il PDL ha governato per dieci anni su diciannove promettendo una rivoluzione liberale mai arrivata; il PD prometteva ricambio generazionale e ha scelto, sia pur democraticamente, come candidato premier un le
Passa dalla democrazia la politica del domani

Passa dalla democrazia la politica del domani

Dibattito
“Ardua cosa è fare oggi un programma elettorale di fronte al disagio economico che pesa duramente sulle classi lavoratrici e di fronte alla crisi europea, che fa passare in seconda linea ogni altro problema anche importante di politica interna” (A. De Viti De Marco, discorso tenuto in Gallipoli il 14 marzo 1914). Già, come non dare ragione al marchese che conobbe persino la Grande Crisi del ’29! Noi aggiungiamo al disagio economico anche quello sociale e morale in cui è caduta l’odierna società capitalistica e consumistica, prigioniera di una politica troppo attenta alla prossima campagna elettorale. Quando mancano risorse fresche da destinare ai malati di Sla, alle famiglie, al lavoro e a chi lo ha perduto, nonostante la lotta serrata contro l’evasione fiscale, si sprecano fondi pubblici
Le cattive abitudini non si perdono mai

Le cattive abitudini non si perdono mai

Attualità
Se proprio mi si dovesse muovere una critica, di certo nessuno mi potrebbe accusare di anticlericalismo. Se poi mi si dovesse affibbiare un’etichetta politica, verrei senza dubbio definito di destra. Tutto ciò non mi impedisce di polemizzare contro quanto accaduto qualche giorno fa a Benevento, la mia città natale, teatro di una colossale campagna elettorale dove si scontrano tre coalizioni (con un Terzo Polo che riunisce ex PCI, ex DC ed ex MSI!) costituite da ben 700 candidati consiglieri (per una popolazione che non arriva a 70000 abitanti… potere della democrazia!). Ma, ovviamente, non mi preme raccontare ai lettori di questo sito un aneddoto di rilevanza esclusivamente locale, quanto piuttosto rilevare amaramente come certe cattive abitudini non si perdono mai, soprattutto in periodo
Lodo e Terzigno: spot elettorali

Lodo e Terzigno: spot elettorali

Attualità
Settimana dura per Silvio Berlusconi: urge, ancora una volta, ripulire le immagini del nostro Paese dai cumuli di … spazzatura … . Intanto prosegue senza tregua lo scontro con Gianfranco Fini sul lodo Alfano: reiterabile o non reiterabile è questo il problema? No! Questo è un falso problema. Infatti se sarà non reiterabile, come i finiani pretendono, risulterà ancora di più legge ad personam! E’ evidente che da reiterabile vale per la carica indipendentemente da chi la ricopre, viceversa: da non reiterabile sarà valido esclusivamente, qui ed ora, per l’attuale presidente del Consiglio e solamente per lui. E allora a chi giova questa querelle? Semplice: a Fini. Il presidente della Camera sta dimostrando ai parlamentari ed a tutto il Paese il proprio potere di veto. In altri termini: non si