Tag: mattarella

Draghi e i politici di professione

Draghi e i politici di professione

Attualità, Ultimissime
I politici di professione non saranno delegittimati dalla formazione del governo Draghi In una recente intervista, il prof. Massimo Cacciari, con riferimento alla probabile formazione di un governo presieduto da Mario Draghi, ha dichiarato: << Draghi in questo momento è perfetto, ma in prospettiva è la testimonianza notarile della catastrofe del ceto politico>>. Niente affatto! Il candore etico e la coerenza politica del ragionamento del professore Cacciari sono di un idealismo eroico ma questi valori appartengono alla cultura politica del Novecento, quando i politici intendevano fare la storia ed erano pronti a sacrificare la propria vita per le proprie idee. Oggi, e forse fortunatamente, non è così. Oggi coloro che sosterranno il governo Draghi, a discapito
Niente paura!

Niente paura!

Attualità, Ultimissime
Nel settantesimo compleanno della Costituzione repubblicana si scopre che i padri costituenti sono stati al dir poco lungimiranti. Nonostante la conclamata rigidità della Carta fondamentale, essa ha dimostrato un’elasticità che le ha permesso di attraversare questi anni mutevoli adeguandosi. Rigida nella forma ma elastica nella sostanza, non ce ne vogliano i professori di diritto costituzionale. Fluida è riuscita ad assumere, restando invariata nei principi fondamentali, le forme più consone a fare dell’Italia un membro dell’Unione Europea e della rete internazionale. Del resto, le limitazioni alla sovranità nazionale in funzione della cooperazione europea e mondiale erano affermate già nei discorsi dell’Assemblea costituente e le forze liberali e democratiche preannunciavano la fine dello
Grazie Presidente

Grazie Presidente

Attualità, Ultimissime
Grazie Presidente per aver salvato il Paese dalla bancarotta. Grazie Presidente per aver salvato il Paese dalla secessione dall'Europa. Spero che il  coraggio da lei dimostrato nella difesa delle istituzioni liberali e democratiche possa essere da esempio per salvare gli italiani dagli orrori della democrazia populista. Il voto di marzo scorso non poteva essere trasformato nell'esito di un referendum sull' euro e della permanenza dell 'Italia nella Unione Europea. Ludovico Martello