Tag: covid-19

Contro il Covid-19 : Resilienza!!!

Contro il Covid-19 : Resilienza!!!

Attualità, Ultimissime
La resilienza è la nuova meta-narrazione per guidare una umanità disorientata. Le società del Terzo Millennio hanno abbandonato le meta-narrazioni, come insegna François Lyotard in La condizione post-moderna. Tuttavia, il gusto del racconto non svanisce ma esplode in innumerevoli micro-narrazioni, irradiate tramite i social. Tra queste parabole contemporanee spicca quella della resilienza, propagandata da influencer e youtuber, intellettuali déclassé della nostra epoca. Il termine, mutuato dalla fisica sta ad indicare la capacità di un materiale di assorbire un urto senza rompersi, è stato ripreso dalla psicologia per sottolineare la capacità di un individuo di sopportare un evento traumatico. E durante la pandemia, resilienza è divenuto il vessillo di ogni governo. Insomma, bi
L’esaltazione della fratellanza comunitaria nell’ultima Enciclica di Papa Francesco

L’esaltazione della fratellanza comunitaria nell’ultima Enciclica di Papa Francesco

Dibattito, Ultimissime
Accoglienza del Papa Il Covid-19 prosegue la sua corsa. I governi di tutto il mondo stanno valutando nuovi piani per arginare gli effetti della pandemia sull'economia. E, di solito, al primo starnuto del libero mercato i suoi nemici inneggiano alla sua ineluttabile caduta, riproponendo ricette di decrescita felice. Nello stesso filone, si potrebbe inserire anche l’ultima enciclica, Fratelli tutti. «Siamo più soli che mai – scrive il Papa – in questo mondo massificato che privilegia gli interessi individuali e indebolisce la dimensione comunitaria dell’esistenza. Aumentano piuttosto i mercati, dove le persone svolgono il ruolo di consumatori o di spettatori». Oggi la Chiesa si trova ad affrontare scandali interni, come lo stile di vita poco francescano del cardinale Becciu, e tens
Hai visto George?

Hai visto George?

Attualità, Ultimissime
George Floyd, 46enne afroamericano ucciso brutalmente Nei giorni in cui il Covid-19 imperversava per il mondo, quando i morti si sommavano e la curva dei contagi s’impennava e non sembrava possibile che riscendesse, ci si è illusi che l’umanità potesse uscire migliorata da questa prova. La pandemia avrebbe risvegliato una qualche alta morale, laica, ecologista, solidaristica che avrebbe accompagnato tutti gli uomini nel loro continuo peregrinare sul pianeta. Sono bastati pochi giorni – a dire il vero – affinché tornassimo alla nostra normale bestialità. Se non la pensi come me caro lettore, «ipocrita lettore, – mio simile, – fratello», vorrei portarti con me a Minneapolis, Stati Uniti d’America, la patria delle democrazie occidentale per farti vedere la morte di George Floyd, 4
La morte ai tempi del Covid – 19

La morte ai tempi del Covid – 19

Attualità, Ultimissime
"immagine tratta dal film " Il settimo sigillo" (diretto da Ingmar Bergman, 1957)" Bene! Anche questa volta la nostra specie non si estinguerà! L’immunità di gregge, le terapie specifiche e, forse, un vaccino ci consentiranno di convivere anche con questa ultima pandemia. Certo, ci saranno altri contagiati ed altri decessi nei prossimi mesi ma la grande paura è alle spalle. Non è andata poi così male se confrontiamo questa ultima pandemia con la prima   pandemia influenzale del XX secolo che, nota col nome di spagnola, fra il 1918 ed il 1920, provocò circa 50 milioni di decessi. Ed allora, perché tanta agitazione? La spiegazione è semplice, dal 1920 ad oggi è avvenuto un cambiamento epocale: è cambiata la nostra percezione della morte. Ogni singolo individuo  non a